Etna, un sistema di allerta automatico avvisa prima delle eruzioni

Il sistema di allerta automatico per le eruzioni installato sull'Etna ha superato con successo i test condotti negli ultimi 8 anni: dal 2008 al 2016 è stato in grado di rilevare con un’ora di anticipo 57 eruzioni su 59

Foto: Ansa

Il sistema di allerta automatico per le eruzioni installato sull'Etna ha superato con successo i test condotti negli ultimi 8 anni: dal 2008 al 2016 è stato in grado di rilevare con un’ora di anticipo 57 eruzioni su 59.

Basato su una rete di sensori acustici, è stato messo a punto dal gruppo dell’Università di Firenze coordinato da Maurizio Ripepe. I risultati dei test sono stati pubblicati sul Journal of Geophysical Research: Solid Earth, dell’Unione Geofisica Americana (Agu).Gli autori hanno piazzato a circa 6 chilometri dal vulcano attivo più alto d’Europa sensori sonori in grado di mandare segnali di allerta con messaggi ed e-mail.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Usando questo sistema, il Governo italiano ha messo a punto nel 2015 un piano di allerta pronto a scattare un’ora prima di un’eventuale eruzione.I vulcani, spiegano gli esperti, prima di un’eruzione generano onde sonore a bassa frequenza che non possono essere udite dall’orecchio umano. Questi infrasuoni possono viaggiare per migliaia di chilometri nelle viscere del vulcano, e sono più strettamente legati a un’eruzione di quanto non lo siano le onde sismiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento