Etna Walking Rural è la scommessa di Federalberghi, Nico Torrisi: "Raccontiamo un'Isola diversa"

Un progetto di ampio respiro che mira a fare conoscere a turisti e non, le bellezze della provincia etnea. Non quelle note e inserite nelle guide turistiche, ma quelle meno conosciute, spesso nascoste o poco valorizzate. Fino a oggi

Un progetto di ampio respiro che mira a fare conoscere a turisti e non, le bellezze della provincia etnea. Non quelle note e inserite nelle guide turistiche, ma quelle meno conosciute, spesso nascoste o poco valorizzate. Fino a oggi.

Etna walking rural, il progetto di Federalberghi Sicilia, finanziato dalla Comunità europea, punta infatti a riscoprirle, valorizzarle, promuoverle, anche attraverso la tecnologia. Dieci i Comuni coinvolti - Acireale, Aci Bonaccorsi, Aci Catena, Aci Sant'Antonio, Camporotondo, Mascalucia, San Giovanni la Punta, San Pietro Clarenza, Tremestieri Etneo e Valverde – e quattro gli itinerari proposti: La Natura in città, Il percorso dei Mulini, A strapiombo sul mare. A spiegare nel dettaglio il progetto è Nico Torrisi, , presidente di Uras Federalberghi Sicilia.

etna-3-7

Presidente Torrisi, da dove nasce l’idea di realizzare itinerari rurali lontani da quelli tradizionali?

“Accanto alla regione conosciuta e apprezzata ogni anno da milioni di italiani e stranieri, come dimostrano i dati ufficiali delle presenze, l’obiettivo del progetto a cui abbiamo lavorato a lungo è raccontare un’altra Isola e migliorare la reputazione della destinazione".

Cosa vi aspettate dalle istituzioni locali che possono solo avvantaggiarsi di un progetto di simile respiro?

"Come associazione di categoria abbiamo dato risalto ai nostri meravigliosi paesaggi e alle tradizioni dei luoghi. Ci aspettiamo adesso che le Istituzioni facciano la loro parte migliorando le infrastrutture, l’immagine e la sicurezza dei nostri comuni".

Quali i vantaggi di una simile operazione?

"Beh, in primo luogo, l’operazione ricade positivamente sull’immagine del comprensorio coinvolto, che viene valorizzato attraverso questa tipologia di marketing territoriale che permette di assaporare luoghi diversi dall’ordinario. Il termine scelto non è casuale, dato l’apporto delle aziende di ristorazione che, insieme a quelle alberghiere e a quelle artigianali, hanno scommesso su questa iniziativa. In secondo luogo, la realizzazione di questi itinerari rurali permette di valorizzare un altro tipo di turismo su cui la Sicilia dovrebbe puntare molto, cioè quello legato alla tradizione e alla storia, parte integrante dell’offerta di un’Isola baciata dalla fortuna".

Quale il valore aggiunto del progetto?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Parte rilevante del progetto è l’ideazione di una carta sconti, la Promo Card, a cui si può accedere da qualsiasi parte del mondo scaricando una semplice applicazione per smartphone, con tanti vantaggi per gli utenti e per le imprese in termini di ritorno di visibilità per le aziende. Questa, insieme al sito internet realizzato appositamente, permetterà di raggiungere ogni utente che potrà interfacciare facilmente le aziende convenzionate che proporranno sconti reali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento