Sabato, 13 Luglio 2024
Evento a Catania

Europe Direct Catania: “Come l’Ue supporta la ricerca per la trasformazione digitale”

Europe Direct è una rete europea promossa e coordinata dalla Commissione Europea. Attualmente l’Italia conta 47 centri Europe Direct (ED) e l’Unione Europea più di 400. Europe Direct incoraggia la partecipazione attiva dei cittadini alla democrazia europea

Giovedì 6 aprile 2023 alle 10:00 presso l’Aula Magna Didattica del Dipartimento di Ingegneria Elettrica Elettronica e Informatica (DIEEI), a Catania in via S. Sofia 64, si terrà l’evento “Come l’Unione Europea supporta la ricerca per la trasformazione digitale del Paese” promosso da Europe Direct Catania, col supporto del Dipartimento di Ingegneria Elettrica Elettronica e Informatica dell’Università degli studi di Catania e della Ong JO Education | Innovation Hub Catania.

All’evento parteciperanno:

  • Giovanni Muscato, docente di Controlli Automatici e Robotics e direttore DIEEI: “Intelligenza artificiale e robotica per la pulizia automatica delle spiagge: il caso BIOBLU”;
  • Mauro Coltelli, ricercatore presso l’INGV, e Luca Porcaro, di PMF Research (JO Group): “Soluzioni smart per il monitoraggio delle attività vulcaniche: il caso SECESTA VIASAFE”;
  • Giuseppe Inturri, docente di Ingegneria dei Trasporti Sostenibili al DIEEI: “Mobilità sostenibile per le smart city del futuro”;
  • Marianna Messina, ricercatrice presso l’AOU Policlinico G. Rodolico-San Marco, e Anselmo Viola, di IPPOCRATE AS (JO Group): “Biosensoristica: il caso PKU SENSOR sulla malattia del metabolismo fenilchetonuria”;
  • Mario Cacciato, docente di Electrical Machines al DIEEI: “La transizione elettrica: come cambierà la mobilità nei prossimi anni”;
  • Massimiliano Salfi, docente di Elaborazione di Segnali Biomedici e Tecnologie per l’e-Health al BIOMETEC: “e-Health: tecnologie al servizio della diagnostica medica e della disabilità”;
  • Gianluca Giustolisi, docente di Microelettronica al DIEEI: “Microprocessori: la sfida tra velocità e consumo di energia. Problematiche e caso pratico”;
  • Giovanni Schembra, docente di Telecomunicazioni al DIEEI: “5G: velocità di connessione, affidabilità e bassa latenza per applicazioni innovative”;
  • Bruno Andò, docente di Misure Elettriche ed Elettroniche al DIEEI: “Tecnologie per il benessere e l’invecchiamento attivo: il caso NATILIFE”.

Modererà Giuseppe Ursino, presidente della ONG Osservatorio e-Medine e CEO del cluster di aziende JO Group.

Attori e obiettivo

Europe Direct è una rete europea promossa e coordinata dalla Commissione Europea. Attualmente l’Italia conta 47 centri Europe Direct (ED) e l’Unione Europea più di 400. Europe Direct incoraggia la partecipazione attiva dei cittadini alla democrazia europea, favorendo politiche inclusive e il contatto diretto tra le comunità locali e i rappresentanti della Commissione UE. Europe Direct Catania è gestita dalla ONG Osservatorio e-Medine.

Il DIEEI è uno dei 17 dipartimenti dell’Università di Catania e svolge attività didattica e di ricerca nei settori dell’ingegneria industriale e dell’informazione. Al DIEEI afferiscono 68 docenti e numerosi studenti di dottorato, assegnisti di ricerca e contrattisti.

JO Education | Innovation Hub Catania (IHCT) è una ONG ponte tra impresa, società e ricerca; è l’animatrice di una comunità locale di innovatori con un sogno: «Far di Catania una smart city».

JO Group è un cluster di aziende nato nel 1998 con core business la digital transformation e la consulenza sui fondi europei.

L’obiettivo comune delle due ONG è quello di raccontare la trasformazione digitale del Paese e di promuovere, insieme all’Università degli Studi di Catania e ad altri attori del terzo settore, l’innovazione e la ricerca sul territorio.

Per partecipare all’evento è possibile registrarsi tramite la piattaforma Eventbrite al seguente link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-come-lunione-europea-supporta-la-ricerca-per-la-trasformazione-digitale-566456355207. L’iscrizione è facoltativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europe Direct Catania: “Come l’Ue supporta la ricerca per la trasformazione digitale”
CataniaToday è in caricamento