rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Al Sud più disoccupati della Guyana

In Campania e Sicilia il tasso di occupazione per le donne si attesta al 29,1% e al 30,5% in Calabria, con una percentuale per tutto il Sud Italia pari al 32,9%

L’occupazione non decolla nel Sud Italia, facendo registrare tassi tra i più bassi in Europa. Lo segnala l’Eurostat, evidenziando una situazione ancor più drammatica per l’occupazione femminile. Secondo le tabelle pubblicate dall’ufficio statistico dell’Unione europea (Eurostat), sono ben quattro le regioni italiane che si posizionano in fondo alla classifica Ue del 2021, insieme alla Guyana francese.

Il Paese Ue dove l'occupazione cresce meno è l'Italia

Eurostat: l'occupazione nel Sud Italia resta sotto la media nazionale e Ue

Alla vigilia della Festa dei Lavoratori, l’Eurostat ha pubblicato dei dati davvero demoralizzanti sull’occupazione nel Sud Italia relativi all’anno 2021. Campania, Sicilia, Calabria e Puglia risultano essere tra le cinque regioni europee con l'occupazione più bassa nell’Ue dei 27, insieme alla regione della Guyana francese. A fronte di un tasso medio Ue di occupazione tra i 15 e i 64 anni del 68,4% e di un tasso nazionale al 58,2%, la Sicilia registra ‘solo’ un 41,1%, la Campania un 41,3%, la Calabria un 42% e la Puglia un 46,7%. Il tasso medio di occupazione nel Sud Italia risulta pari al 45,2%, vale a dire circa 20 punti percentuali in meno rispetto alla media Ue. Bene invece il Nord, con l’occupazione che risulta in linea con quella europea (67,2% nel Nord Est e 65,9% nel Nord Ovest vs 68,4% in Ue).

Il divario territoriale in Italia risulta essere peggiore anche rispetto a quello della Grecia, nazione che in termini di occupazione si posiziona in coda alla classifica Ue (57,2% vs 58,2% dell’Italia). In Grecia è Iperios la regione peggiore a livello di occupazione, con un tasso al 50,7% rispetto al 41,1% della Sicilia che fa peggio anche della Guyana francese (41,4%).

Nel Sud Italia solo una donna occupata su tre

La situazione degenera se si analizzano i dati relativi alla sola occupazione femminile. In Campania e Sicilia il tasso di occupazione per le donne si attesta al 29,1% e al 30,5% in Calabria, con una percentuale per tutto il Sud Italia pari al 32,9%. Stiamo parlando di meno di una donna occupata su tre. La media europea è pari quasi al doppio (63,4%) mentre quella relativa all’Italia intera sfiora il 50% (49,4%). Facendo un paragone tra la provincia di Bolzano, la Sicilia e la Campania, risulta che nel primo caso l’occupazione delle donne è pari al 63,7% mentre quella delle altre due regioni è al 29,1%. Si tratta del dato più basso in Ue.

Fonte: Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Sud più disoccupati della Guyana

CataniaToday è in caricamento