Insegnante di Paternò morta con eutanasia, indagini su Exit Italia

Il provvedimento e' stato spiccato dalla procura di Catania al responsabile dell'associazione "Exit" che ha assistito la donna

Un avviso di garanzia è stato notificato a Torino dai carabinieri di una stazione locale ad Emilio Coveri, responsabile di Exit Italia, associazione che promuove il diritto all'eutanasia. Il provvedimento è stato spiccato dalla procura di Catania e riguarda il caso di una donna di Paternò , di professione insegnante, deceduta lo scorso aprile in una clinica svizzera che pratica il suicidio assistito. Non e' chiaro se il reato ipotizzato dagli inquirenti e' "l'omicidio del consenziente" o se, come e' piu' probabile, si tratta di "aiuto al suicidio".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arresti a raffica della squadra mobile etnea

  • Premiate le 14 migliori pizze della Sicilia orientale

  • Dimentica di inserire il freno a mano, muore schiacciata dalla sua auto

  • Vedono la polizia e scappano a 150 chilometri orari, arrestati

  • Cinque arancini gourmet: le ricette della quinta edizione di Chicchi riso e uva di Sicilia

  • Bucato profumato? Come pulire la lavatrice

Torna su
CataniaToday è in caricamento