Eutanasia, suicidio assistito per una insegnante paternese: indaga la Procura

Alessandra Giordano, insegnante quarantasettenne di Paternò, è morta lo scorso 27 marzo a Forch, anonimo paesino svizzero. Ha messo fine alla propria esistenza nella clinica Dignitas, la stessa che già aveva praticato l'eutanasia a Dj Fabo

Alessandra Giordano, insegnante quarantasettenne di Paternò, è morta lo scorso 27 marzo a Forch, anonimo paesino svizzero. Ha messo fine alla propria esistenza nella clinica Dignitas, la stessa che già aveva praticato l'eutanasia a Dj Fabo.

Sulla sua morte è stata aperta un'indagine, come rivela un'inchiesta de La Verità, dalla procura di Catania, per istigazione al suicidio. Indagine nata dopo la denuncia dei familiari della donna, i quali temono che Alessandra, depressa e con problemi psicologici, sia stata 'assecondata' troppo superficialmente e che abbia addirittura fatto testamento a favore della clinica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I magistrati catanesi hanno chiesto il sequestro preventivo dei beni dell'insegnante, respinto però dai giudici del tribunale etneo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scattano le prime multe da 400 euro per mancanza di mascherina

  • Falsi invalidi, il sistema architettato da 6 medici: 21 indagati

  • Ikea, nuovi orari di apertura per lo store di Catania

  • Pensioni d’invalidità con la compiacenza di medici dell’Asp: sei misure cautelari

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

  • Coronavirus, in Sicilia si fermano i decessi: 4 nuovi casi a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento