Evade dai domiciliari: i carabinieri la trovano dal parrucchiere

Durante il servizio di controllo i militari dell'arma hanno inoltre beccato un altro soggetto agli arresti domiciliari mentre passeggiava per il quartiere

I carabinieri di Fontanarossa hanno arrestato per evasione i catanesi Agata Giuffrida di 45 anni e Daniele Rossello di 26, notificando inoltre un ordine d’aggravamento della misura detentiva in carcere a Michelangelo Zito di 64 anni. Nel quadro di un piano di controllo pianificato, i militari hanno attuato una serie di verifiche straordinarie sul rispetto delle prescrizioni imposte dalla misiura degli arresti domiciliari. In particolare, i militari si sono recati presso l’abitazione di Agata Giuffrida, con precedenti per rapina, constatandone l’assenza. Si sono dunque immediatamente messi alla ricerca della donna che è stata rintracciata dal parrucchiere, mentre con i capelli avvolti nella carta stagnola ha manifestato ai militari il proprio stupore per la solerzia delle ricerche. Non è stato da meno Daniele Rossello, pregiudicato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, che ha dimostrato di essere un vero specialista dell’evasione. L’uomo infatti è stato individuato mentre con assoluta nonchalance, passeggiava per le vie del quartiere di Librino nonostante fosse ristretto ai domiciliari: con la stessa disinvoltura tenuta lo scorso 10 gennaio, quando è stato pizzicato sempre dai carabinieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso dello stesso servizio i militari si sono inoltre recati presso l’abitazione di Michelangelo Zito, con precedenti per furto d’auto e ricettazione, per notificargli un’ordinanza di aggravamento della misura restrittiva, emessa dal Tribunale di Catania per le sue reiterate evasioni dagli arresti domiciliari. Anche in questo caso i carabinieri hanno dovuto aspettare per procedere alla notifica poiché l'interessato, che dimora all’interno di un’autorimessa, non era presente. Lo Zito, atteso con ansia dai militari, è poi arrivato circa dieci minuti dopo riferendo di essersi dovuto allontanare per andare a prendere l’autovettura di un cliente per effettuarne il lavaggio. I militari quindi dopo averlo denunciato per evasione e avegli notificato l’atto, lo hanno trasferito al carcere di Catania Piazza Lanza così come disposto nella misura di aggravamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sidra, il 3 agosto sospesa erogazione idrica: ecco la zona di Catania interessata

  • Coronavirus, invitato a nozze positivo e 90 in quarantena: donna ricoverata a Catania

  • Aeroporto, hostess con febbre: attivata la procedura di biocontenimento

  • Coronavirus, in Sicilia 39 nuovi casi: a Catania sono 6 in più

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 31 luglio 2020

  • Coronavirus, in Sicilia 7 nuovi contagi: 6 sono nel catanese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento