Evade dai domiciliari, i carabinieri lo bloccano mentre passeggia in una vita del centro

Il 25enne, originario della Romania, domiciliato in un campo rom a San Giuseppe La Rena, era ai domiciliari per rapina e violenza sessuale

I carabinieri della stazione di Catania, Librino, hanno arrestato in flagranza Borcoi Mihaita Leonard, 25enne, originario della Romania, domiciliato in un campo rom a San Giuseppe La Rena, già ai domiciliari per rapina e violenza sessuale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il giovane il 22 febbraio scorso era evaso dai domiciliari rendendosi irreperibile. Nella tarda mattinata di ieri, i militari lo hanno riconosciuto e bloccato mentre passeggiava in una via del centro cittadino, in palese violazione dei vincoli restrittivi cui era soggetto. L’arrestato è stato trattenuto in una camera di sicurezza dell’arma in attesa di essere giudicato con rito direttissimo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento