menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evasione dei tributi, nei prossimi giorni 22 mila avvisi di accertamento

Dalla doverosa azione di accertamento, per garantire equità e recuperare sacche di evasione tributaria tra i possessori delle seconde case, sono emerse significative differenze

Nell’ambito del processo di riorganizzazione di lotta all’evasione tributaria, l’Amministrazione Comunale ha riavviato l’attività accertativa dell’IMU (Imposta Municipale Unica), ferma da due anni, impostando il riscontro incrociato dei versamenti effettuati dai contribuenti con i dati in possesso dal Comune, al fine di individuare coloro che non sono in regola e fargli pagare il dovuto.

Dalla doverosa azione di accertamento, per garantire equità e recuperare sacche di evasione tributaria tra i possessori delle seconde case, sono emerse significative differenze che comporteranno l’emissione, nei prossimi giorni, di 22.000 avvisi di accertamento per i mancati pagamenti dell’Imu relativi agli anni 2103 e 2014. In un quadro di rapporti improntati alla fiducia e alla collaborazione, gli uffici comunali dei tributi, saranno attenti a valutare le specifiche situazioni dei singoli contribuenti che vorranno fornire elementi utili a garantire la correttezza della loro posizione tributaria nei confronti del Comune di Catania.

Potranno farlo recandosi direttamente a palazzo dei Chierici, in piazza Duomo, oppure scrivendo via email a: ici@comune.catania.it ovvero telefonando al numero verde 800162040.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Arredare

Soffitto: alcune idee per valorizzarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento