Evasione fiscale, sequestro preventivo per oltre 4 milioni di euro ai fratelli Villeggiante

I finanzieri di Catania hanno posto sotto sequestro il patrimonio di Giuseppe e Salvatore Villeggiante, gestori di diverse società di autoveicoli nel calatino. Dal 2003 al 2016 avevano evaso imposte per 2 milioni di euro

I finanzieri del comando provinciale di Catania, hanno eseguito un sequestro di beni e  disponibilità finanziarie riconducibili a due fratelli, Giuseppe e Salvatore Villeggiante coinvolti in numerosi procedimenti penali per reati di associazione a delinquere, usura, estorsione, rapina e riciclaggio.

I fratelli Villeggiante, quali gestori di diverse società del calatino operanti nel settore del commercio di autoveicoli, da ultimo, risultano sottoposti a procedimento penale  per reati fiscali connessi all’evasione di ingenti imposte ricostruita dalla Guardia di Finanza del Gruppo di Caltagirone a conclusione di due attività di verifica fiscale compiute nel 2015 e nel 2016. A fronte di tali presupposti i militari del gruppo della guardia di finanza di Caltagirone, hanno avviato, nei loro confronti e dei componenti dei rispettivi nuclei familiari, mirate indagini patrimoniali volte a verificare la coerenza del loro patrimonio e del tenore di vita con i redditi dichiarati.

In particolare, nel corso degli approfondimenti di natura economico finanziaria, che hanno riguardato il periodo dal 2003, anno in cui sono stati segnalati all’autorità giudiziaria i primi reati a loro ascrivibili, fino all’anno 2016, è stata accertata una ingiustificata sproporzione, pari a circa 2 milioni di euro, tra i redditi complessivamente dichiarati dai due fratelli e dai componenti dei rispettivi nuclei familiari e il totale degli investimenti da loro realizzati in questi anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sequestro ha riguardato tre società di capitali, due operanti nel settore del commercio al dettaglio di autoveicoli e una nel settore immobiliare, una società agricola, 52 beni immobili, 28 terreni e 24 fabbricati, 190 autoveicoli, e diversi rapporti bancari per un valore complessivo di circa 4.400.000 di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento