Evaso dai domiciliari sfonda la porta di una casa per nascondersi: arrestato

In manette è finito il 19enne catanese Lorenzo Chiarenza

I carabinieri del nucleo radiomobile del comando provinciale hanno arrestato il 19enne catanese Lorenzo Chiarenza, poiché ritenuto responsabile di evasione e danneggiamento. Il giovane, allontanatosi arbitrariamente dalla propria abitazione, dov’era ristretto agli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio, è stato intercettato dalla pattuglia in via Ofelia. Vedendo i carabinieri, è fuggito a piedi fino a via Carlo Forlanini luogo in cui ha sfondato la porta di una abitazione allo scopo di nascondersi e sottrarsi all’arresto. Manovra resa inutile dai militari che l’hanno raggiunto, stanato ed ammanettato dentro l’immobile, per fortuna in quel momento disabitato. L’arrestato, ammesso al giudizio per direttissima, è stato ricollocato agli arresti domiciliari con l’obbligo di indossare il braccialetto elettronico, così come disposto dal giudice al termine dell’udienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento