L'ex Palazzo di cemento e il ritardo nella consegna dei lavori

Venerdì 28 Febbraio alle ore 9,30, il Sunia di Catania scenderà ancora una volta in piazza, protestando in via Etnea accanto  alla Prefettura, per "richiedere tempo certi sulla consegna degli alloggi dell’ex Palazzo di cemento di Librino, oggi Torre Leone"

Venerdì 28 Febbraio alle ore 9,30, il Sunia di Catania scenderà ancora una volta in piazza, protestando in via Etnea accanto  alla Prefettura, per "richiedere tempo certi sulla consegna degli alloggi dell’ex Palazzo di cemento di Librino,  oggi Torre Leone".

Sono infatti trascorsi quasi 4 anni dall’aggiudicazione dei lavori di riqualificazione e già da tempo è pronta la graduatoria ma, sottolinea il sindacato degli inquilini, dei 96 alloggi non c’è ancora alcuna notizia.

"L’unica informazione che abbiamo e che preoccupa non poco chi è in attesa dell’assegnazione, è che la gara è stata assegnata con un forte ribasso (del 55%). - dice la segretaria del Sunia Catania, Giusi Milazzo- Ci chiediamo: quali saranno i tempi reali di consegna? Quali fondi e quante sono le somme impiegate? Quali sono gli standard di qualità e sicurezza? Queste le domande che vorremmo porre alle istituzioni e che porremo al Prefetto a cui è stato chiesto di incontrare una delegazione del Sunia". Rmdn

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento