Ex palazzo delle Poste, Castiglione: "Non facciamolo ripiombare nel degrado"

Dopo la pulizia straordinaria dell'edificio il consigliere comunale chiede all'amministrazione di portare a termine il progetto che dovrebbe trasformare la struttura nella sede del palazzo di giustizia etneo

Dopo la pulizia straordinaria dell'ex palazzo della poste di viale Africa, si riaccendono i riflettori sull'edificio che dovrebbe diventare la sede del palazzo di giustizia della città. Sull'argomento il consigliere comunale Giuseppe Castiglione afferma:"La pulizia dell’ex palazzo delle poste del viale Africa? Può rappresentare l’inizio di un nuovo corso per un immobile che ha sempre rappresentato un’enorme ferita aperta per Catania. Vorrei sottolineare però che alla bonifica dell’immobile, dall’enorme quantità di rifiuti, deve seguire una politica seria volta alla sua trasformazione. Il rischio, altrimenti, è quello di ritrovarsi con la solita passerella politica di Bianco. Dal 2012, anno in cui dall’ex palazzo delle poste furono sgomberati rom ed extracomunitari, che avevano trasformato l’ampia area in uno dei più grandi hotel per disperati della città, sull’impianto si sono tenute decine di conferenze dei servizi, tavoli tecnici e incontri. Tutto inutile. La presenza poi di un così grande quantitativo di rifiuti al suo interno dimostra che qui e nell’ex fabbrica vicina finora è mancata la reale volontà di agire e mettere definitivamente la parola fine a questo andazzo".

"Inferriate e pannelli di acciaio a porte e finestre hanno impedito a chiunque l’accesso ai piani superiori dell’edificio ma gli atti teppistici, le sparizioni di materiale ferroso e gli accampamenti di fortuna per anni non hanno risparmiato i corridoi, le stanze e gli uffici. Oggi certe soluzioni e certi progetti che restano di grande attualità e vanno portati a termine nel minor tempo possibile altrimenti, - conclude Castiglione - nonostante la presenza del personale comunale, sia qui che nella vicina ex fabbrica del viale Africa i senza tetto ritorneranno ancora e noi saremo qui a commentare l’ennesimo fallimento per la città di Catania"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Le misure restrittive fino al 31 gennaio per le "zone rosse" della provincia etnea

Torna su
CataniaToday è in caricamento