Cronaca

Ex Province: Bianco commenta la bocciatura dell'elezione diretta

Il commento di Enzo Bianco alla bocciatura da parte della Corte Costituzionale della norma votata dall'Assemblea regionale lo scorso agosto che prevedeva l'elezione diretta di presidente, giunta e consiglio delle ex Province

"Un anno fa l’Assemblea Regionale Siciliana varó una orribile legge sulle Città metropolitane che sembrava fatta apposta per non farle funzionare in Sicilia , in odio ai Sindaci delle Città metropolitane. Avevo sostenuto subito la palese illegittimità costituzionale di quella legge regionale varata con un colpo di mano dall’ARS. Avevo chiesto in Conferenza Unificata ed in Conferenza Stato Città al Governo di impugnarla davanti alla Corte Costituzionale. Avevo presentato e vinto ricorso al TAR di Palermo. Oggi la Corte ci dà pienamente ragione con una sentenza durissima. Le Città metropolitane siciliane hanno però perso un anno. Nel resto dell’Italia gli Statuti sono varati, gli organi insediati. Piena operatività. Un brutto uso della specialità dello Statuto che fa quasi rimpiangere l’autonomia ordinaria! Ora si fissino subito le elezioni indirette per costituire gli organi. E si lavori con rapidità per recuperare il tempo perduto. E quei deputati regionali che votarono quelle norme in odio ai Sindaci , si passino una mano sulla coscienza. Avevamo ragione noi!".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Province: Bianco commenta la bocciatura dell'elezione diretta

CataniaToday è in caricamento