Truffa alla provincia, assolti tre ex consiglieri catanesi

Il tribunale etneo ha assolto gli imputati, perché il fatto non sussiste e ha disposto la restituzione di tutte le somme sequestrate

Il tribunale di Catania ha assolto, perché il fatto non sussiste, gli ex consiglieri provinciali catanesi Gianluca Cannavò, Sebastiano Cutuli e Antonio Danubio, accusati di truffa aggravata ai danni della provincia regionale di Catania (costituita parte civile nel processo con l'avvocato Immacolata Bellomo) in relazione alla vicenda dei permessi retribuiti mensili erogati per la partecipazione ad impegni istituzionali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dei reati contestati erano imputati, a titolo di concorso, pure Carmelo Urso, Simona Allegra, Giuseppe Pulvirenti, Giuseppe Cannavò e Salvatore Nigita. Il pm aveva chiesto per tutti la condanna a due anni di reclusione e la confisca per equivalente delle somme di danaro sequestrate agli imputati. Il Tribunale oltre ad assolvere gli imputati ha disposto la restituzione di tutte le somme sequestrate. Il collegio difensivo è composto dagli avvocati Fabrizio Seminara, Pietro Nicola Granata, Orazio Consolo, Guido Ziccone, Enzo Mellia, Giuseppe Lo Faro, Rosario Pennisi e Davide Giugno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento