Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Ex studentato sgomberato dalla polizia, 11 persone in Questura

L'albergo di via Etnea che ospitava lo studentato dell'Università di Catania era stato occupato questa mattina da un gruppo di persone. Gli agenti sono intervenuti da pochi minuti per sgomberare lo stabile

E' durata pochissimo l'avventura dello Studentato 95100, l'occupazione con la quale, questa mattina, un gruppo di ragazzi mascherati si era introdotto all'interno dell'albergo che un tempo ospitava lo studentato dell'Università di Catania. La polizia è infatti intervenuta nel pomeriggio sgomberando lo stabile e portando 11 persone in Questura. La Federazione Del Sociale USB Catania ha subito espresso la sua solidarietà con le studentesse e gli studenti che hanno occupato l'ex Hotel Costa in una nota pubblicata sulla propria pagina Facebook. 

"Stamattina l'ex Hotel Costa, che dal 1976 al 2009 è stato una residenza universitaria affidata all'ERSU con circa 300 alloggi per studentesse e studenti dell'Università di Catania, e che dal 2009 è rimasto chiuso, abbandonato, nonostante l'ERSU fosse disposto all' acquisto e alla risoluzione del contenzioso con la proprietà e che ha deciso di tenere lo stabile chiuso da 9 lunghi anni, è stato occupato da studentesse e studenti universitari che hanno esposto lo striscione con la scritta " STUDENTATO OCCUPATO 95100", scrive l'unione dei sindacati di base.

"La Federazione Del Sociale USB Catania - continua - solidarizza e sostiene questa ennesima occupazione che avviene in città nello spazio di due settimane. In via Cristoforo Colombo, nei pressi della Pescheria, è stato occupato, dando vita al "CPO COLAPESCE", un immobile (valore circa 700 mila euro), proprietà dell'Unicredit, chiuso e abbandonato dal 2008, banca che ha chiesto alla questura lo sgombero dell'immobile e per richiuderlo, forse in modo definitivo, mentre il CPO è diventato un punto di riferimento per il quartiere".

"Oggi, lo "STUDENTADO OCCUPATO 95100" mette a nudo la questione degli alloggi, in una città dove si mantengono tanti immobili chiusi e abbandonati, mentre diventa sempre più diffusa la pratica degli affitti capestro per universitarie e universitari. La Federazione Del Sociale USB Catania chiede che l'ex Hotel Costa torni ad essere una residenza universitaria aperta a tutte le studentesse e gli studenti iscritti all'Università di Catania che non possono e non vogliono pagare gli affitti capestro imposti da questo sistema di sfruttamento e colluso con le clientele mafiose".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex studentato sgomberato dalla polizia, 11 persone in Questura

CataniaToday è in caricamento