Fabio Salanitri insignito del premio internazione per l’impegno sociale livatino –saetta

Il giovane militare Santalfiese Salanitri Fabio ha ricevuto il prestigioso riconoscimento internazionale per il suo impegno nella lotta contro la Mafia.

 

Il giovane militare Santalfiese Salanitri Fabio ha ricevuto il prestigioso riconoscimento internazionale per il suo impegno nella lotta contro la Mafia.
 
Si è svolta il 19 ottobre 2012 presso la sede del Comitato Spontaneo Antimafia Livatino Saetta nella città di Riposto (Ct), la consegna della pergamena della 18a edizione del Premio Internazionale "Memorial Rosario Livatino - Antonino Saetta" organizzato come ogni anno dal Comitato Spontaneo Antimafia presieduto dal dott. Attilio Cavallaro. Durante i 18 anni del Premio sono stati insigniti magistrati, giornalisti, uomini delle forze dell'ordine, ambientalisti, artisti, sportivi, ecc; uomini che hanno dato prova di credere nella lotta alla mafia.
Il prestigioso premio è intitolato ai due eroici magistrati, Rosario Livatino e Antonino Saetta, che hanno donato la propria vita per la lotta contro le Mafie. Rosario Livatino, il "giudice ragazzino", infatti, fu assassinato, a soli 38 Anni, mentre percorreva senza scorta la statale Agrigento-Caltanissetta per essersi occupato della cosiddetta "tangentopoli siciliana", assestando colpi efficaci ai mafiosi e facendo ricorso alla confisca dei loro beni. Antonino Saetta, invece, fu ucciso il 25 settembre del 1988 perché rifiutò di piegarsi alle pressioni criminali che volevano ribaltare in appello un verdetto contro la mafia di Palermo.
Fra i prestigiosi nomi che in questa 18a edizione sono stati premiati dal Comitato figurano, il Magistrato Luca Colitta, il Procuratore Generale della Città di Torino Dott. Giancarlo Caselli, la F.C. Torino, il Colonnello E.I. Corrado Rubino del Centro Documentale di Catania.
Fabio Salanitri, insignito anch'egli del Premio Internazionale Livatino - Saetta, è nato nel 1992, conseguito il diploma artistico ha intrapreso la vita militare, mantenendo un attaccamento ai valori della lotta alla mafia e un notevole senso di responsabilità civile. Ha svolto diverse attività di volontariato, la più recente è stata realizzata domenica 27 maggio 2012 a Sant'Alfio, con una fiaccolata in ricordo del ventennale delle stragi mafiose di via d'Amelio e Capaci.
La famiglia del giovane Militare, e l'intera comunità di Sant'Alfio, sono fieri di quanto ricevuto da Fabio, quale tributo al grande impegno dimostrato in questi anni nella divulgazione della lotta alla criminalità organizzata.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento