Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Manifesti elettorali, su Facebook è caccia a quelli abusivi

A non tollerare questo tipo di pubblicità "on the road" e "clandestina" sono 40 commercianti che aderiscono al gruppo CCN Via Etnea. Su Fb scrivono: "Ai candidati abusivi facciamo pubblicità… presso le autorità competenti"

I manifesti elettorali affissi abusivamente in giro per la città, sono al vaglio di una giuria intransigente: il popolo di Facebook. In particolare a non tollerare questo tipo di pubblicità "on the road" e "clandestina" sono 40 commercianti che aderiscono al gruppo CCN Via Etnea Catania, con oltre 3 mila “mi piace”.

Nella loro pagina Fb si legge: "#NoSpamElettorale. Invitiamo i candidati che s'impegnano a non utilizzare propaganda abusiva a segnalare ufficialmente la posizione. Saremo lieti di fare loro pubblicità... positiva. Ci sono state comunicate direttamente le posizioni dei candidati Governatore (in ordine di adesione) Cancelleri, Fava e Miccichè e i candidati consigliere Aricò e Fleres. A chiusura liste sarà nostra premura indirizzare direttamente alle segreterie dei candidati Governatore una lettera che sensibilizzi alla tutela dell'ambiente e all'estetica della nostra terra".

E ancora, l'iniziativa "Facciamo pubblicità ai candidati "abusivi"... presso le autorità competenti "non ha fini politici ma è un'azione di controllo sociale su iniziativa del CCN Etnea e la collaborazione della pagina FB CATANIA".

ll consorzio, inoltre, tramite Twitter, ha contattato i principali candidati alla presidenza proponendo un "patto di fair play", cioè l’impegno a non ricorrere all’affissione abusiva. "Ci hanno risposto tempestivamente Claudio Fava e Giancarlo Cancelleri. Non pervenuti (ancora) gli altri. Sarà nostra

I promotori della campagna chiederanno ai vigili urbani di segnalare i manifesti abusivi nel periodo che intercorre tra la denuncia e la rimozione. Sulla pagina Facebook del consorzio è possibile scaricare il format per presentare la denuncia alle autorità competenti. Oppure saranno gli stessi promotori, contattati tramite un messaggio privato, ad inviare il modulo in formato Word.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifesti elettorali, su Facebook è caccia a quelli abusivi

CataniaToday è in caricamento