Cronaca

Truffe online, false mail dalla Procura. Polizia postale: "Non apritele, è phishing"

Si tratta di un nuovo fenomeno di truffa online che usa come falso mittente la Procura per rubare dati personali e informazioni riservate

Potrebbe capitarvi di ricevere una mail che ha come mittente, niente di meno che la Procura della Repubblica, con tanto di falsa notifica che attesta di un procedimento penale a vostro carico, per alcuni illeciti. Sappiate che si tratta di "phishing" , un nuovo fenomeno con il quale, attraverso false mail, possono essere sottratti dati personali importanti come password, numero di carta di credito e molto altro ancora.

A segnalarlo è la polizia postale e delle comunicazioni di Catania che specifica come, in questi pericolosi messaggi di posta elettronica ci sia anche la richiesta di seguire un link e scaricare un documento in formativo che in realtà è un virus.

"Il consiglio - afferma il dirigente del compartimento polizia postale Sicilia orientale di Catania Marcello La Bella - è quello di tenere sempre aggiornato l'antivirus, non cliccare assolutamente sui link indicati o aprire i file 'sospetti' e cestinare direttamente la mail senza aprirla".

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffe online, false mail dalla Procura. Polizia postale: "Non apritele, è phishing"

CataniaToday è in caricamento