Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Scoperte altre documentazioni false all'ufficio imigrazione

E' il risultato degli accertamenti eseguiti dalla questura etnea su alcune documentazioni irregolari

Molti stranieri hanno presentato presso l'ufficio immigrazione della questura di Catania la documentazione riguardante l’apparente esistenza di un rapporto di lavoro e la residenza nel territorio etneo, al fine di legittimare la presentazione delle istanze di conversione.Il tutto per ottenere il rilascio o rinnovo dei permessi di soggiorno riguardanti la “conversione” del titolo. Le verifiche eseguite hanno consentito di accertare che alcuni rapporti di lavoro risultavano fittizi e che questi soggetti non avevano mai conosciuto il presunto datore di lavoro né avevano mai svolto per suo conto alcuna attività. Ulteriore conferma circa l’indebito ottenimento del documento di lavoro esibito si è potuto evincere dalle prime ammissioni dei soggetti interessati secondo cui hanno dovuto corrispondere somme di denaro quantificate tra 400 e 500 euro.

Sulla scorta dei primi riscontri, gli investigatori hanno potuto procedere all’identificazione del presunto autore di tali “falsificazioni”,accomunate da un identico “modus operandi”.Sono stati denunciati tre soggetti: B.I. cittadino del Senegal di anni 35; D.C. cittadino del Mali di anni 28 e S.A.R. cittadino del Ghana di anni 20. Gli agenti hanno constatato che i tre indagati avevano segnalato nella documentazione presentata, la stessa utenza mobile telefonica e si è potuto accertare che S.A.S., cittadino senegalese di anni 52 abitante a Catania, risultava intestatario dell’utenza segnalata da tutti e tre nella documentazione e che la stessa utenza era stata indicata nella richiesta di permesso di soggiorno poi rilasciata all’uomo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperte altre documentazioni false all'ufficio imigrazione

CataniaToday è in caricamento