Veterinario denunciato per aver simulato lo scarico di medicinali

Si era creato una scorta personale di farmaci veterinari, che cedeva sottobanco a clienti di fiducia

Il Nas di Catania, a conclusione di alcune indagini relative al traffico illecito di farmaci ad uso veterinario, ha denunciato una persona in stato di libertà per “falsità ideologica in certificati commessa da persone esercenti un servizio di pubblica necessità”. L’indagato, un veterinario della provincia etnea, è accusato di aver prescritto dei farmaci in sovrannumero rispetto a quelli realmente somministrati agli animali da lui visitati. Simulando quindi lo scarico dei medicinali sui registri dei trattamenti intestati ad un ignaro allevatore, si era creato una scorta personale di farmaci veterinari, che cedeva sottobanco a clienti di fiducia. Per la sua condotta illecita il veterinario rischia ora fino ad un anno di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento