Federconsumatori, nuova opportunità di risarcimento per i passeggeri di Wind Jet

L'occasione sarà il processo penale che si aprirà il 3 ottobre a carico dell'ex presidente della compagnia aerea Antonino Pulvirenti e di altri 16 indagati

Nuova opportunità di risarcimento per i passeggeri di Wind Jet, per i danni subiti, nell'agosto del 2012, a seguito della bancarotta fraudolenta della compagnia aerea. L'occasione sarà il processo penale che si aprirà il 3 ottobre a carico dell'ex presidente della compagnia aerea Antonino Pulvirenti e di altri 16 indagati. La Federconsumatori di Catania, che, con i propri legali ha seguito le varie fasi dell'udienza preliminare, si costituirà parte civile, per tutelare gli interessi dei viaggiatori che subirono, cinque anni fa, danni e disagi, rimanendo in balia di nessuno negli aeroporti di mezza Europa o senza ottenere il rimborso del costo dei biglietti aerei, acquistati in precedenza, senza che sia stata data loro la possibilita' di utilizzarli.

A suo tempo, lo Sportello Sos Turista di Modena affidò l'assistenza dei viaggiatori danneggiati di tutt'Italia alla Federconsumatori di Mascalucia, che, attraverso i propri legali Fortunato e Walter Creaco, si oppose alla proposta di concordato preventivo, perchè avrebbe prodotto risultanti irrilevanti, come in effetti poi è stato. 

Gli sfortunati viaggiatori, infatti, dovettero accontentarsi di un rimborso del 5 per cento del costo del biglietto, che s'impegnava personalmente a pagare il presidente Pulvirenti, in ratei dilazionati in cinque anni. Insomma, se il costo medio di un biglietto di una compagnia low-cost, quale era Wind Jet, variava dai 70 ai 150 euro, il rimborso da beffa sarebbe andato da 3 euro e mezzo (da pagare con bonifici da 70 centesimi l'anno) a 7,50 euro. Ovviamente, la proposta fu respinta da tutti i viaggiatori, che, adesso, costituendosi parte civile nel processo penale a carico dell'ex presidente Antonino Pulvirenti, avranno una nuova opportunità per aver giustizia.

Come sottolinea il presidente provinciale Salvo Nicosia, la Federconsumatori, in vista della prima udienza del processo a carico di Pulvirenti, fissata per il prossimo 3 ottobre, attraverso i propri sportelli, fornira' a tutti i viaggiatori beffati da Wind Jet l'assistenza necessaria per potersi costituire, singolarmente, parte civile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Coronavirus, in Sicilia 1.913 nuovi casi e 40 morti: a Catania +486 contagi

Torna su
CataniaToday è in caricamento