Via la fermata Amt di Largo Favara per motivi di sicurezza, ma i residenti non ci stanno

"Ridateci la nostra fermata": è il coro degli abitanti di Largo Favara, a Monte Po. Da poco tempo la fermata dell'autobus della zona è stata rimossa. Il consigliere Antonio Mascali ha richiesto una seduta di consiglio per sollevare il problema. L'Amt non esclude una soluzione alternativa

"Ridateci la nostra fermata”: è il coro dei residenti di Largo Favara, a Monte Po. Da poco tempo, infatti, la fermata dell’autobus nei pressi di via Monte Po e via Palermo è stata rimossa. Le condizioni del traffico della zona hanno portato il personale dell’Utu, che si occupa della direzione mobilità e viabilità del comune, a prendere il provvedimento. La presenza di un incrocio percorso da auto, spiegano dagli uffici tecnici, rendeva infatti non a norma il posizionamento della fermata stessa, posta nella morsa delle auto tra Largo Favara e via Monte Po.

I residenti, però, non ci stanno. Tra loro anche invalidi e anziani, come spiega il signor Vasta Rosario: “Per raggiungere la prima fermata utile abbiamo due alternative adesso, non semplici: o prendere la fermata nella centrale via Vigo a circa 200 metri dal largo Favara o recarsi nei pressi di via Palermo, di fronte all’ospedale Garibaldi”.
Una doppia soluzione "non semplice per chi vive nella zona e da una vita usufruisce della fermata di Largo Favara" spiega il consigliere Antonino Mascali, che sta raccogliendo firme e ha presentato una mozione in consiglio per ripristinare il tutto: “Segnalo ormai da giorni il disagio che stanno vivendo gli abitanti. Raggiungere la fermata di via Palermo è un pericolo per la totale assenza di marciapiedi e l’alta velocità con cui transitano i veicoli, mentre quella di via Vigo è distante circa 200 metri, un'alternativa non semplicissima soprattutto per i più anziani”.

protesta residenti largo favara-2

Una soluzione potrebbe essere quella di ripristinare la fermata, ma collocandola alcuni metri distante dall’incrocio che rappresenta un rischio per il transito di vetture e la sosta degli autobus. L’Amt fa sapere che nei prossimi giorni verrà inoltrata una richiesta di ulteriore sopralluogo all’Utu e in caso di via libera dal personale tecnico, dopo aver valutato se le condizioni del traffico lo consentano o meno, sarà compito della stessa azienda ricollocare la fermata nella zona a pochi metri da quella precedente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento