rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Fermata donna marocchina proveniente da Istanbul, polizia di frontiera in azione

La cittadina magrebina era partita con il proprio passaporto autentico ma, non possedendo i requisiti per l’ingresso in ambito Schengen, aveva presentato al controllo di frontiera a Catania documenti contraffatti, che pur riportando la sua fotografica, erano intestati ad altra persona straniera residente in Italia

Continua il lavoro degli agenti della polizia di frontiera presso l’aeroporto e il porto di Catania. Nel primo pomeriggio di ieri i poliziotti della Polaria hanno tratto in arresto la ventisettenne cittadina marocchina El Achab Chama che, proveniente da Istanbul, tentava, servendosi di un passaporto alterato, di fare ingresso in Italia.

La cittadina magrebina era partita da Istanbul con il proprio passaporto autentico ma, non possedendo i requisiti per l’ingresso in ambito Schengen, aveva presentato al controllo di frontiera a Catania documenti alterati e contraffatti, che pur riportando la sua fotografica, erano intestati ad altra persona straniera residente in Italia.

Dopo un’immediata analisi scientifica, eseguita tramite le idonee apparecchiature in dotazione, gli agenti hanno accertato l'alterazione dei documenti. Ulteriori atti di polizia giudiziaria svolti dagli operatori della Polaria a carico della donna, hanno permesso il ritrovamento di altri documenti falsi, italiani e non, tutti riportanti la fotografia della cittadina extracomunitaria.

El Achab è stata così messa a disposizione dell’A.G. L’operazione in argomento rappresenta l’ennesimo episodio di una lunga sequela di arresti e denunce eseguiti nell’ultimo mese, sempre per reati in materia di falso documentale, dagli agenti della polizia di Frontiera di Catania. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermata donna marocchina proveniente da Istanbul, polizia di frontiera in azione

CataniaToday è in caricamento