rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Fermati 6 scafisti per lo sbarco di 841 migranti ed un cadavere

Sono accusati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, in relazione allo sbarco di 841 migranti di varie nazionalità e 1 cadavere di sesso femminile giunti presso il Porto di Catania nella mattinata di ieri 21 luglio

La polizia e la guardia di finanza di Catania, sotto il coordinamento della Procura di Catania, hanno posto in stato di fermo 6 cittadini extracomunitari, gravemente indiziati del reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, in relazione allo sbarco di 841 migranti di varie nazionalità e 1 cadavere di sesso femminile giunti presso il Porto di Catania nella mattinata di ieri 21 luglio, a bordo della nave della Marina Militare spagnola “Esps Reina Sofia”. 

I migranti, tutti provenienti dalle coste libiche, sono stati soccorsi nel Canale di Sicilia. I cittadini stranieri fermati sono :
AL LAJMA Mohamad, nato in Libia (cl. 1986); 
ALMERABIT Ali, nato in Libia (cl. 1988);
ABDELRAHMAN Khalifa, nato in Libia (cl. 1988);
BAKARYS Jatta, nato in Gambia (cl. 1994);
DIOP Babakari, nato in Senegal (cl. 1993);
D.D. nato in Senegal (cl. 1999), minorenne.

BAKARYS Jatta, ALLAJMA Mohamad e DASYLVA Dyibril sono stati individuati quali componenti dell’equipaggio di un natante in legno sul quale viaggiavano migranti, soccorsi il decorso 19 luglio dalla nave “HMS Enterprise” della Marina Militare inglese e trasbordati nella medesima giornata sulla nave della Marina Militare spagnola “Reina Sofia”. 

DIOP Babakar è stato individuato quale conducente di un gommone di circa 12 metri su cui, mentre ABDELRAHMAN Khalifa e ALMERABIT Ali sono stati identificati quali componenti dell’equipaggio di un natante che ha trainato il predetto gommone fino alle acque internazionali. I migranti in questione sono stati soccorsi in acque internazionali nella giornata del decorso 19 luglio dalla citata nave della Marina Militare spagnola “Reina Sofia”. 

Dalle dichiarazioni dei migranti è emerso che sono giunti in Libia dai Paesi di origine per essere poi condotti in connection house ubicate nella zona di Tripoli, sorvegliati da trafficanti anche armati e successivamente condotti sulle vicine spiagge ove sono stati imbarcati su diversi gommoni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermati 6 scafisti per lo sbarco di 841 migranti ed un cadavere

CataniaToday è in caricamento