Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Festa dell'Unità senza popolo della sinistra: sedie vuote e stand deserti

La festa nazionale del Pd che si sta svolgendo in questi giorni in città sta registrando una bassissima affluenza. I dibattiti si svolgono quotidianamente davanti ad una platea di una decina di persone appena. Pochi e vuoti anche gli stand

Si prevedeva una grande affluenza, complice la bella giornata, il fine settimana e l'ubicazione nella centralissima Villa Bellini di Catania, ma così non è stato. Un'atmosfera dicono alcuni anziani militanti “surreale”. La festa de l'Unità, quella in corso in questi giorni a Catania non è solo catanese, ma rappresenta anche l'edizione nazionale. Tra i presenti, pochi per le strutture e lo spazio, in molti ricordano le passate edizioni al Parco Gioieni con un numero decisamente più alto di partecipanti.

.

Nella giornata di ieri, andata praticamente deserta, erano previsti e si sono tenuti regolarmente davanti ad una platea di qualche decina di persone i dibattiti su Cambiamenti climatici con Chiara Braga, Valentino Piana, Gigi Bellassai. Per quanto riguarda l'area Sicilia invece si è parlato di misure di sviluppo e crescita per l'isola con Mariella Lo Bello, Giuseppe Laccoto, Cesare Damiano, Gaetano Mancini, Pietro Piro, Vittorio Messina, Mario Filippello. Nella serata alle 21 quando alla poca gente si èaggiunta un'altra sparuta rappresentanza, tra i temi trattati si è parlato di Europa e paura con Gianni Pittella, Enzo Amendola e  Roberto Speranza.

Probabilmente l'allontanamento dalla politica di molti ieri si è visto anche a Catania con una rappresentazione molto plastica, sedie vuote e stand deserti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa dell'Unità senza popolo della sinistra: sedie vuote e stand deserti

CataniaToday è in caricamento