Festa di Sant'Agata, piano sicurezza: porte metal detector all’ingresso della Cattedrale

l Questore, Marcello Cardona, ha programmato un piano volto ad aumentare gli standard di sicurezza pubblica nell’intera area interessata alla festa della Patrona di Catania

Anche quest’anno le festività Agatine entrano nel vivo. Il Questore, Marcello Cardona, ha programmato un piano volto ad aumentare gli standard di sicurezza pubblica nell’intera area interessata alla festa della Patrona di Catania.

Sono stati aumentati in città i presidi di sicurezza e soccorso con oltre mille agenti tra le varie Forze dell’Ordine che, nelle quattro giornate, saranno dislocati lungo il percorso del fercolo di Sant’Agata al fine di assicurare ogni tempestivo intervento a tutela della pubblica incolumità ed anche ad agevolare l’eventuale passaggio dei mezzi di soccorso.

Inoltre il Questore ha predisposto anche servizi di controllo molto più stringenti e capillari mediante l’uso di porte metal detector all’ingresso della Cattedrale in occasione delle celebrazioni ufficiali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Le misure restrittive fino al 31 gennaio per le "zone rosse" della provincia etnea

Torna su
CataniaToday è in caricamento