Sant'Agata, si conclude il "giro interno" della folla bianca: ultimo saluto

E' la terza festa religiosa più famosa al mondo. Paragonabile solo alla festa della settimana Santa a Siviglia in Spagna e alla festa del Corpus Domini che si svolge in Perù a Cuzco. Per Catania è la festa religiosa più importante

foto di Giampaolo Catania

E' la terza festa religiosa più famosa al mondo. Paragonabile solo alla festa della settimana Santa a Siviglia in Spagna e alla festa del Corpus Domini che si svolge in Perù a Cuzco. Per Catania è la festa religiosa più importante.

Il fercolo d'argento "a vara", con un busto contenente le reliquie della Santa, è instancabilmente seguito in processione da centinaia di cittadini "devoti", vestiti con il tradizionale "sacco" ( tunica bianca stretta da un cordone, cuffia nera, fazzoletto e guanti bianchi ), aggrappati a due cordoni di oltre 100 metri. La vara è seguita da undici "cerei" o "cannalori", alte colonne di legno che rappresentano le corporazioni delle arti e dei mestieri della città. Su tutto il grido unanime della devozione "Cittadini, cittadini, semu tutti devoti tutti?"

DIRETTA 5/6 FEBBRAIO 2015

Ore 11.20 Sant'Agata rientra nella "Cammaredda"

Ore 10.30 Ultimo saluto in Cattedrale dei devoti. Sant'Agata dinanzi ai fedeli posta sull'altare del Duomo.

Ore 10.00 piazza Duomo gremita: Sant'Agata si appresta a rientrare in Cattedrale. Uno dei momenti più toccanti della festa. Le lacrime dei devoti accompagnano il rientro

IL CANTO DELLE MONACHE DI CLAUSURA

Ore 9.00 Il canto delle suore in via Crociferi: c'è stato anche qualche malore tra la gente a causa della calca

IL VIDEO DELLA SALITA DI SAN GIULIANO

Ore 8.00 (6 febbraio): fercolo ai Quattro Canti. Prima dell'arrivo ai Quattro Canti, in via Caronda alcuni portatori dei ceri hanno bloccato il fercolo e non volevano farlo passare. E' intervenuto il capovara Claudio Consoli.

Ore 5.30 I fuochi al Borgo

Ore 3.30 Attesa al Borgo: l'appuntamento con i fuochi potrebbe slittare verso le 5

Ore 01.15 Fercolo fermo per lo scarico della cera, via Caronda-viale XX settembre. Arrivo al Borgo potrebbe avvenire intorno alle 4.00. Intanto i devoti sono in preghiera con i ceri accesi.

devoti in preghiera-2

Ore 23.20 Sant'Agata in via Caronda

sant'agata-11

Ore 22.15 Candelore al Borgo

Ore 21.55 Sant'Agata quasi in via Caronda

Ore 20.50 Il fercolo è arrivato in piazza Stesicoro

Ore 20.10 Fercolo in sosta per l'omaggio del Prefetto

Ore 19.50 - Candelore arrivate in via Caronda

Ore 19.30 - Sant'Agata si sposta dalla Collegiata

Ore 18.29 - Il fercolo in piazza Università

Ore 18.14 - La prima candelora ha appena raggiunto la Chiesa dei Minoriti

Ore 17.30 - I fuochi salutano Sant'Agata all' uscita in piazza Duomo.

E oggi è il giorno più lungo della festa. E' cominciata la seconda parte della processione che si snoda nelle arterie principali del centro storico cittadino: via Etnea, via Caronda, Piazza Borgo. Il culmine della festa sarà in via Sangiuliano. Alle prime ore del mattino di giorno 6 la patrona arriva in via Crociferi dove l'atmosfera si fa sempre più silenziosa per l'attesa del coro delle suore di clausura. Dopo alcune ore finisce il suo lungo giro in Cattedrale mentre i devoti ed i cittadini salutano la loro beniamina per poi rivederla tra un anno.

Il sindaco di Catania Enzo Bianco - con la presidente del Consiglio Comunale Francesca Raciti, il vicesindaco Marco Consoli e la segretario generale Antonella Liotta, accompagnati dal cerimoniere Luigi Maina - ha salutato Sant'Agata al suo passaggio davanti al portone di via Etnea del palazzo municipale. Il sindaco, come da tradizione, ha offerto un mazzo di fiori bianchi e subito dopo ha incontrato in municipio il cardinale Domenico Calcagno, accompagnato dall'arcivescovo monsignor Salvatore Gristina.

"Nonostante - ha sottolineato il sindaco - si tratti della decima volta che offro a nome dei catanesi i fiori alla Santuzza, si tratta di un'emozione sempre crescente. La Festa quest'anno e' stata finora caratterizzata da una grande compostezza e da un grande ordine e questo ci rende felici anche perche' abbiamo dato una bella immagine della citta'". Bianco si è poi recato, accompagnato dal consulente per le politiche sanitarie Francesco Santocono, in piazza Spirito Santo, dove si trova il Pma (Posto medico avanzato), per ringraziare i volontari che hanno fornito il servizio di emergenza sanitaria nei tre giorni della festa, durante i quali sono stati trattati 42 pazienti.

Bracieri accessi in città nonostante l'ordinanza del Sindaco

LE FOTO DELLE ORDINANZE DISATTESE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

Torna su
CataniaToday è in caricamento