Pregiudicati sulla "vara" di Sant'Agata, comitato per la legalità scrive a Gristina

"La festa di S.Agata è alle porte - scrivono i responsabili - e non è accettabile che vi si possa giungere ancora una volta con queste ombre"

Il comitato per la legalità nella festa di Sant'Agata ha diffuso una nota in merito a presunti legami tra l'ex capovara Claudio Baturi ed alcuni pregiudicati, che sarebbero stati sul fercolo negli anni passati.

"Molto preoccupati dalla notizia, riportata dal sito Meridionews, della presenza di pregiudicati nell’Associazione in questione, e dopo aver atteso invano una rettifica o una risposta all’articolo, il 13 settembre scrivevamo all’Arcivescovo Mons. Gristina per ottenere un chiarimento, visto che le associazioni agatine cadono sotto la giurisdizione dell’arcivescovo. Il 4 ottobre scorso, l’Arcivescovo ci rispondeva informandoci di avere saputo dalla stampa del problema, e di avere avviato da tempo con le associazioni agatine un processo di revisione dei loro statuti, 'individuandoregole ancor più stringenti e volte a non consentire a coloro a cui risultano condanne per reati di allarme morale o sociale di rivestire la carica di Associato in dette Associazioni'.

"Tutto questo va molto bene e ce ne rallegriamo. Noi però pensiamo che, indipendentemente dalla revisione degli statuti, da tempo si sarebbe dovuto fare chiarezza sulla presenza di alcuni personaggi. Il comitato per la legalità chiede che la situazione dell’Associazione Sant’Agata Cattedrale venga affrontata quanto prima. La festa di S.Agata è alle porte e non è accettabile che vi si possa giungere ancora una volta con queste ombre".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento