Festività in ospedale, i carabinieri donano uova di pasqua ai bambini ricoverati

I militari si sono recati in tutti i reparti di pediatria della provincia etnea: dolciumi anche per il personale sanitario che premurosamente si occupa di loro

In un momento in cui tutti i cittadini sono chiamati a rispettare le misure straordinarie connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19 e in prossimità della Santa Pasqua, i carabinieri del Comando Provinciale di Catania hanno voluto esprimere la loro vicinanza a tutti i bambini ricoverati nei reparti di Pediatria degli ospedali dell’intera provincia etnea e al personale sanitario che premurosamente si occupa di loro. Nella mattinata odierna, una rappresentanza di ogni ordine e grado dei carabinieri competenti per territorio hanno incontrato all’esterno dei presidi ospedalieri di Catania (“San Marco” e “Rodolico” dell’A.O. – Universitaria “Policlinico” – Vittorio Emanuele”, ARNAS “Garibaldi” e A.O. “Cannizzaro”), di Acireale (“Santa Venera e Santa Marta”), di Caltagirone (“Gravina e Santo Pietro”) e di Bronte (“Castiglione-Prestianni”) i Direttori Sanitari e i responsabili dei Reparti di Pediatria, consegnando uova pasquali per i piccoli pazienti e colombe dolciarie per il personale sanitario. Gli uomini in uniforme hanno augurato, per il tramite dei predetti responsabili, a tutti i bambini di risolvere i problemi di salute ritornando presto nelle loro famiglie, ringraziando i medici e gli infermieri che festeggeranno la Santa Pasqua al servizio dei piccoli degenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento