Finanza, controlli a tappetto in città sulla emissione di scontrini fiscali

Gli esercizi commerciali passati al setaccio dai militari sono stati in tutto 150. In molti casi i registratori di cassa sono risultati ancora spenti all'arrivo dei militari. Alcuni dei soggetti risultavano sconosciuti al fisco

La finanza di Catania ha effettuato controlli sulla emissioni di scontrini e ricevute fiscali in città. Su 150 controlli effettuati in esercizi commerciali sono state accertate 80 violazioni per mancata o irregolare emissione di documenti fiscali, con una percentuale pari all'53% di violazioni riscontrate sul totale degli esercenti sottoposti a controllo.

In molti casi i registratori di cassa sono risultati ancora spenti all'arrivo dei militari, nonostante la vendita fosse ampiamente in corso. Questi i casi di infrazione riscontrati: mancata emissione dello scontrino nonché casi di mancata installazione del misuratore fiscale. Sono state così operate pesanti sanzioni nei confronti degli esercenti interessati.

Dai successivi approfondimenti investigativi è risultato che alcuni dei soggetti sottoposti a controllo e verbalizzati non hanno presentato le prescritte dichiarazioni fiscali annuali, risultando pertanto completamente sconosciuti al fisco.

Le Fiamme Gialle etnee, a conclusione di articolate indagini, hanno effettuato una serie di controlli nei confronti di una società operante nel settore dei supermercati, che collocava manodopera "in nero e irregolare". Dopo i controlli avvenuti a Paternò, è stato accertato che l'azienda aveva alle sue dipendenze 17 persone, delle quali 15 totalmente in nero, in quanto privi di qualsiasi forma di contribuzione assistenziale e previdenziale, e 2 irregolari, atteso che risultavano impiegate con mansioni ed orari diversi rispetto a quelli contrattualizzati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento