Finanziaria. Stop alle borse di studio per le scuole di specializzazione di Medicina

Salvo Pogliese (FI): “Il Governo Crocetta faccia marcia indietro, i tagli alla spesa non devono pregiudicare il futuro di centinaia di giovani siciliani”

“E’ una politica miope e incapace di guardare al futuro della Sicilia quella che sceglie di effettuare drastici tagli che minano il diritto allo studio. La decisione del Governo Crocetta di bloccare, per i prossimi tre anni, l’erogazione di nuove borse di studio nelle scuole di specializzazione di Medicina delle tre università siciliane, rischia di mandare in frantumi il futuro di centinaia di giovani della nostra terra.”.
 
Lo dichiara l’on. Salvo Pogliese, vicepresidente dell’Assemblea regionale siciliana, in riferimento alla norma della Finanziaria regionale che prevede lo stop definitivo, per i prossimi tre anni, all’erogazione di nuove borse di studio per le scuole di specializzazione di Medicina delle Università di Palermo, Catania e Messina.
 
“Se consideriamo inoltre - spiega il vicepresidente dell’Ars - che il taglio alle borse di studio stabilito da Crocetta si aggiunge a quello già disposto dal Governo nazionale, la situazione del diritto allo studio in Sicilia diviene di fatto drammatica. Infatti, come ha recentemente dichiarato il Ministro dell’Istruzione Carrozza, le borse di studio destinate alle scuole di specializzazione di Medicina passeranno dalle attuali 4500 a sole 2000 erogazioni per l’anno 2014, con una riduzione superiore al 60%.”.
 
“Il forte auspicio, pertanto, è che il Governo Crocetta faccia marcia indietro ritirando lo stop alle nuove borse di studio. I tagli alla spesa che la situazione economica della Regione impone – conclude Pogliese - non possono essere fatti a scapito dell’istruzione, e in particolar modo a quella di eccellenza nel campo medico.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento