menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si finge venditore di bibite all'ingrosso e rapina il titolare di un bar

Aveva adescato la sua vittima in un locale lungo la Salerno - Reggio e si era finto un commerciante di bevande. Poi aveva attirato l'uomo a Catania per concludere la vendita e l'ha rapinato

E' finito in manette il 31enne catanese Alessandro Rugeri per rapina aggravata. L'uomo è stato raggiunto dai carabinieri della tenenza di Misterbianco che hanno scoperto il suo modus operandi. Lo scorso 26 giugno il catanese si era fermato in un bar lungo la Salerno Reggio con le sue figlie piccole. Conversando con il titolare dell'attività si era spacciato per un imprenditore del settore del beverage che stava andando a Roma per una visita specialistica per la figlia gravemente malata. 

Nel corso della discussione Rugeri era riuscito poi a concordare l’acquisto di alcune casse di una determinata marca di birra da parte del titolare del bar.  In effetti, solo qualche giorno dopo, il titolare del bar ha noleggiato un furgone e ha raggiunto il catanese incontrandolo nei pressi dell’ospedale Garibaldi di Nesima. Una volta salito a bordo del veicolo il catanese ha estratto una pistola di piccolo calibro dicendo all'ignaro esercente: "Dammi i soldi e la chiudiamo qui sennò non torni vivo a casa!".

Ovviamente l’uomo ha consegnato i soldi a Rugeri salvo poi rientrare in Calabria dove ha ricavato attraverso il sistema di videosorveglianza del suo bar il filmato dell’incontro avuto con il suo rapinatore fornendo così elementi che, sviluppati e trasmessi dall’arma di Misterbianco all’autorità giudiziaria hanno consentito la certa individuazione di Rugeri. Quest'ultimo annovera più precedenti per furto, rapina, truffa ed in materia di stupefacenti: adesso si trova nel carcere di piazza Lanza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bustine di gel di silice - Ecco a cosa servono

Alimentazione

Intolleranza ai lieviti - Cause, sintomi e dieta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento