Incastrato dalle impronte digitali dopo aver rubato in un appartamento: arrestato

Un 26enne nel marzo del 2016 aveva svaligiato un appartamento a Fiumefreddo, ma i militari hanno raccolto e analizzato le tracce lasciate dal ladro, per poi individuarlo

Un 26enne di Fiumefreddo, già con precedenti specifici di polizia,  è stato arrestato dai carabinieri di Fiumefreddo,in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dal tribunale di Catania.

Grazie alla denuncia della vittima, che nel marzo del 2016 ha subìto un furto nella propria abitazione, i militari hanno potuto effettuare dei rilievi tecnici nella casa che hanno consentito di evidenziare alcune impronte digitali le quali, opportunamente inserite in banca dati, hanno rivelato l’identità dell’autore del reato.

I giudici, basandosi sulle prove acquisite dai carabinieri, in sede dibattimentale lo hanno condannato per furto aggravato, reato per il quale il 26enne dovrà espiare una pena equivalente a 11mesi e giorni 24 di reclusione. L’arrestato, è stato rinchiuso nel carcere di piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Allerta meteo rossa a Catania, scuole chiuse martedì 12 novembre

  • Ferlito, il figlio del boss "perdente" e la 'Ndrangheta: "Il porto di Catania non è buono"

  • Fungo porcino record trovato alle pendici dell'Etna: 4,3 chili

  • Estorsione al titolare di un camion dei panini: cinque arrestati

  • Meteo: in arrivo piogge e raffiche di vento su Catania

  • Allerta meteo arancione, scuole chiuse ad Acireale

Torna su
CataniaToday è in caricamento