Incastrato dalle impronte digitali dopo aver rubato in un appartamento: arrestato

Un 26enne nel marzo del 2016 aveva svaligiato un appartamento a Fiumefreddo, ma i militari hanno raccolto e analizzato le tracce lasciate dal ladro, per poi individuarlo

Un 26enne di Fiumefreddo, già con precedenti specifici di polizia,  è stato arrestato dai carabinieri di Fiumefreddo,in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dal tribunale di Catania.

Grazie alla denuncia della vittima, che nel marzo del 2016 ha subìto un furto nella propria abitazione, i militari hanno potuto effettuare dei rilievi tecnici nella casa che hanno consentito di evidenziare alcune impronte digitali le quali, opportunamente inserite in banca dati, hanno rivelato l’identità dell’autore del reato.

I giudici, basandosi sulle prove acquisite dai carabinieri, in sede dibattimentale lo hanno condannato per furto aggravato, reato per il quale il 26enne dovrà espiare una pena equivalente a 11mesi e giorni 24 di reclusione. L’arrestato, è stato rinchiuso nel carcere di piazza Lanza.

Potrebbe interessarti

  • Piazza Duomo, uomo salvato dai soccorritori della Misericordia: "Grazie ragazzi"

  • Sindrome del colon irritabile: i cibi da evitare

  • Smartphone, occhio al virus FinSpy

  • Ondate di caldo, i consigli del Medico di famiglia: "Aria condizionata con moderazione”

I più letti della settimana

  • Bruno Barbieri a Catania per la penultima tappa di 4 Hotel: ecco gli sfidanti

  • Incidente stradale sull'asse dei servizi: 6 feriti, tra loro 3 bambini

  • Chiedono il "cavallo di ritorno", ma i falchi li arrestano a Picanello

  • Camion dei panini prende fuoco, i vigili del fuoco salvano le case vicine

  • Arrestato corriere della droga, nascondiglio "alla Diabolik" per la coca

  • Incidente stradale sull'Asse dei servizi, in otto sull'auto che si schianta contro il guardrail: un morto e 7 feriti

Torna su
CataniaToday è in caricamento