Fiumi di droga sull'asse Enna-Catania, coinvolti diversi minori

In corso un'operazione condotta dai poliziotti della squadra mobile di Piazza Armerina e di Catania e dal reparto prevenzione crimine Sicilia occidentale

Fiumi di droga nella zona di Piazza Armerina che arrivavano sino nel catanese. La polizia della cittadina ennese ha sgominato una banda di spacciatori con la collaborazione della squadra mobile di Catania e del reparto prevenzione crimine Sicilia Occidentale - Palermo e delle unità cinofile antidroga della questura di Palermo.

In carcere sono finite otto persone, altre sette agli arresti domiciliari, ventidue indagati a piede libero, tra cui quattro minorenni. Oltre a numerose perquisizioni. La droga arrivava da Catania, Ramacca, Barrafranca, Valguarnera Caropepe e San Cono.

La banda, tra la fine del 2016 e il primo semestre 2017, operava tra le province di Enna e Catania ed era ben organizzata per l'acquisto, il trasporto e lo spaccio della droga, in particolare di cocaina, marijuana e hascisc.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento