Fondazione Radicepura: "Il ricavato di Garden in Movies per la Timpa di Acireale"

La Fondazione Radicepura intende sostenere la Timpa di Acireale, fortemente danneggiata dagli incendi delle ultime ore che ne hanno devastato lo straordinario patrimonio naturale

Mario e Venerando Faro

La Fondazione Radicepura intende sostenere la Timpa di Acireale, fortemente danneggiata dagli incendi delle ultime ore che ne hanno devastato lo straordinario patrimonio naturale. "Si è perso un patrimonio di inestimabile bellezza per Acireale e la Sicilia, ma il tempo darà ragione a questo luogo fantastico - spiega Mario Faro, vicepresidente della Fondazione - vogliamo contribuire in modo concreto donando 1.000 piante tipiche della macchia mediterranea che popolavano il paradiso della Timpa in quest'area. Per questo motivo abbiamo deciso di devolvere alla causa il ricavato del Festival Garden in Movies in programma a Radicepura dal 3 al 5 agosto. Che l'uomo sia di supporto e non da ostacolo al corso della Natura". "Con la collaborazione degli enti preposti, di esperti del settore e dell'Università degli Studi di Catania con la quale abbiamo più volte lavorato in sinergia - aggiunge Mario Faro - individueremo le specie che meglio si adattano al contesto ambientale della Timpa di Acireale e lo faremo grazie al contributo di una manifestazione come Garden in Movies, nata per valorizzare attraverso il cinema il paesaggio come motore di sviluppo e contaminazione". Garden in Movies è la rassegna cinematografica diretta da Ornella Sgroi e organizzata dalla Fondazione Radicepura sotto la guida di Mario Faro, con il rinnovato patrocinio del Dipartimento di Scienze Umanistiche dell'Università degli Studi di Catania, in programma dal 3 al 5 agosto nel Parco di Radicepura di Giarre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento