rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024

Emergenza cenere, 5 milioni stanziati dal Governo: si punta su un fondo aperto per i Comuni

Alla riunione tenutasi oggi a palazzo Esa, a Catania, seguirà un nuovo vertice la prossima settimana con l'Unità di crisi nazionale. E' arrivato dal Governo l'impegno di spesa di 5 milioni di euro. Una parte dei fondi è stata già accreditata dalla Regione Siciliana

Si è riunita d’urgenza al palazzo Esa di Catania l'Unità di crisi della Protezione civile, dopo la richiesta interventi sull'emergenza cenere vulcanica e sugli incendi dolosi, avanzata ieri dal presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci. Il territorio etneo è stato duramente colpito, in questi ultimi sette mesi, dalla caduta di lapilli e sabbia dell'Etna, che ha messo in crisi le amministrazioni locali a causa degli alti costi di rimozione e smaltimento. L' ultimo episodio eruttivo, nel pomeriggio di ieri, ha depositato una spessa coltre nera sui paesi dell'acese, Zafferana, Milo e Fornazzo. Anche i privati e le aziende invocano soluzioni e sussidi, a fronte di esborsi economici non indifferenti: basti pensare che la pulizia di un tetto o delle caditoie ha un costo minimo di 300 euro per abitazione.

"La prossima settimana l'Unità di crisi nazionale si riunirà in Sicilia - ha annunciato Musumeci - per prendere provvedimenti opportuni su una situazione che dura ormai da mesi e pare sia destinata a continuare. Abbiamo la necessità di garantire la rimozione della cenere vulcanica nel più breve tempo possibile ed intervenire a livello statale anche per i privati. A Roma chiederemo una norma nazionale perché venga finanziata l'attività di sostegno per gli enti locali ed i privati e le imprese. Lo stesso chiederemo al parlamento regionale. E' arrivato dal Governo l'impegno di spesa di 5 milioni di euro. Una parte dei fondi è stata già accreditata dalla Regione Siciliana. Puntiamo su un fondo con contratto aperto che sia di libero accesso da parte dei comuni, con procedure più celeri".

Video popolari

Emergenza cenere, 5 milioni stanziati dal Governo: si punta su un fondo aperto per i Comuni

CataniaToday è in caricamento