In arrivo oltre nove milioni di euro per asili nido, spazi gioco e assistenza agli anziani

Sono i fondi Pac che riguardano il periodo 2016-2017. L'assessore al Welfare Angelo Villari ha ricordato che si tratta di fondi aggiuntivi e non sostitutivi

"Si tratta di una grande notizia per la città: con questi finanziamenti sono stati premiati i comportamenti virtuosi della nostra azione politica del Welfare". Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco dopo la firma da parte del prefetto Silvana Riccio - che svolge le funzioni attribuite al Ministero dell’Interno quale Autorità di gestione responsabile per l'Attuazione dei Piani d'azione e coesione (Pac) -, di un finanziamento per la città di Catania per oltre nove milioni di euro per asili nido, spazi gioco e assistenza domiciliare agli anziani.

L'assessore al Welfare Angelo Villari ha ricordato che si tratta di fondi aggiuntivi e non sostitutivi. "Vengono trasferiti cioè - ha sottolineato - perché il Comune si è comportato in maniera virtuosa impegnando risorse proprie per il comparto sociale. E questa è la miglior risposta a chi ci accusa di avere una scarsa attenzione nei confronti del comparto sociale".

Il sindaco Bianco si è detto particolarmente soddisfatto perché il finanziamento è superiore di circa tre milioni di euro rispetto a quelli dello scorso anno.

 "Quasi sei milioni di euro - ha spiegato Villari - saranno destinati a tre asili nido per 150 bambini e a due spazi gioco per quaranta, ma anche per il mantenimento e la ristrutturazione degli stessi asili nido comunali. Per quanto riguada i Pac anziani, il finanziamento 2016-17, per tre milioni e mezzo, riguardera l'assistenza domiciliare normale per 394 anziani e integrata con i servizi sanitari per altri 65". Interessanti novità anche per i servizi attivati nel periodo 2015-2016: l'offerta infatti è aumentata e riguarda quasi tre milioni di euro destinati a due asili per sessanta bambini, a due spazi gioco per quaranta. Per gli anziani, poi, sono a disposizione tre milioni per l'assistenza domiciliare normale per 340 persone e integrata per altri cinquanta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Poiché l'offerta è aumentata - ha detto Villari - ci attendiamo dunque di ricevere nuove domande per accedere ai servizi. Per questo faccio appello sia alle famiglie con bambini inferiori ai tre anni che vogliono andare negli asili nido e sia agli anziani che necessitano di assistenza domiciliare di affrettarsi e rivolgersi agli Uffici comunali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparatoria in viale Grimaldi, coinvolte almeno sei persone: due i morti

  • Sparatoria in viale Grimaldi, si scava nel mondo della droga per cercare il movente

  • Coronavirus, Musumeci firma nuova ordinanza: cosa cambia adesso in Sicilia

  • Sangue in Corso Sicilia: accoltellato un uomo, residenti esasperati

  • Covid, Musumeci: "Mascherine obbligatorie anche all'esterno senza la distanza di un metro"

  • Incidente mortale a Trecastagni, perde la vita un minorenne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento