Riaperto l'aeroporto Fontanarossa dopo atterraggio di emergenza

Sono rimasti illesi e sono scesi dal portellone anteriore i 18 passeggeri e i tre componenti dell'equipaggio dell'aereo della compagnia Air Vallè proveniente da Rimini

foto di Salvo Riolo

Sono rimasti illesi e sono scesi dal portellone anteriore i 18 passeggeri e i tre componenti dell'equipaggio dell'aereo della compagnia Air Vallè proveniente da Rimini che ha fatto un atterraggio di emergenza sulla pista dell'aeroporto di Catania per la mancata apertura del carrello. Il velivolo è un Folker 50 e non un Atr come si era appreso in un primo momento.

IL VIDEO DELL'ATTERRAGGIO

L'aeromobile è rimasto sulla pista alcune ore e lo scalo è stato chiuso. Secondo quanto si è appreso per passeggeri ed equipaggio soltanto una grande paura ma nessun danno. L'aeroporto è stato riaperto alle ore 15.

COMUNICATO ENAC - L'Ente Nazionale per l'Aviazione Civile rende noto che la pista dell'Aeroporto di Catania è momentaneamente chiusa a causa di un velivolo della Air Vallee, un Fokker 50, proveniente da Rimini, atterrato senza carrello. Non vi sono feriti tra le 18 persone e i 3 membri di equipaggio a bordo del volo che sono stati fatti scendere dalla porta anteriore. I mezzi sono al lavoro per rimuovere il velivolo e procedere con le operazioni necessarie finalizzate ai controlli e alla riapertura della pista. L'ENAC ha informato l'ANSV, Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo, organismo preposto alle indagini e alle inchieste tecniche in caso di inconvenienti e incidenti aerei.

CODACONS - Episodio grave, subito verifiche su tutti i velivoli della compagniaAssociazione a disposizione dei passeggeri per risarcimento danni da paura. Un episodio grave che avrebbe potuto avere conseguenze tragiche. Lo afferma il Codacons, intervenendo sull’atterraggio d’emergenza avvenuto presso l’aeroporto di Catania. “La mancata apertura di un carrello è una situazione pericolosissima che in passato ha portato a gravi tragedie – spiega il Segretario Nazionale Codacons, Francesco Tanasi – Vogliamo capire come sia possibile che nel 2016 e con la moderna tecnologia possano ancora verificarsi simili problemi tecnici. Intanto chiediamo all’Enac e alle autorità di settore di disporre controlli e verifiche urgenti su tutti i velivoli della compagnia area coinvolta oggi nell’atterraggio di emergenza, a maggiore garanzia della sicurezza degli utenti, e offriamo assistenza legale ai passeggeri del volo per chiedere al vettore il risarcimento dei danni da paura e stress”, conclude Tanasi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento