Fontanarossa escluso dalla Ten-T. Salvo Pogliese: “Istituzioni e politica colpevoli"

"L’esclusione dell’aeroporto di Catania dalla Ten-T (Trans European transport network) è una grave bocciatura, non dello scalo di Fontanarossa, ma dell’intero territorio catanese e della Sicilia orientale che ancora una volta restano al palo dello sviluppo economico, vedendosi privare di essenziali fondi europei destinati alle infrastrutture”

“L’esclusione dell’aeroporto di Catania dalla Ten-T (Trans European transport network) è una grave bocciatura, non dello scalo di Fontanarossa, ma dell’intero territorio catanese e della Sicilia orientale che ancora una volta restano al palo dello sviluppo economico, vedendosi privare di essenziali fondi europei destinati alle infrastrutture.”.
 
Lo dichiara Salvo Pogliese, vicepresidente dell’Assemblea regionale siciliana, in riferimento al voto del Parlamento Europeo che ha relegato l’aeroporto Fontanarossa di Catania nella lista delle infrastrutture "comprehensive", escludendolo di fatto dai finanziamenti europei.
 
“La decisione del Parlamento europeo di non inserire l’aeroporto di Catania nel Piano europeo dei trasporti – continua il vicepresidente dell’Ars - è ancora una volta frutto di un’Europa afflitta da iper-burocratizzazione, che si affida a parametri decisionali rigidi e disancorati dalla realtà, Fontanarossa con i suoi oltre 5 milioni di viaggiatori risponderebbe benissimo ai criteri delle aree core. Ma nel contempo le Istituzioni e la politica catanesi devono fare un profondo mea culpa, perché l’esclusione di Catania dalla vitale, per l’economia e lo sviluppo della nostra terra, Ten-T europea, trova la sua genesi nell’inesistente intermodalità di trasporto tra aria, gomma, rotaie e mare, che presenta il territorio etneo, così da privarlo della possibilit& agrave; di aspirare a divenire uno snodo strategico dall’Unione Europea.”.
 
“Il nostro territorio – conclude Pogliese -ha ancora una volta perso una possibilità di crescita e questo non deve più avvenire e non possiamo più permettercelo. Le Istituzioni e la politica catanese, in sinergia con le imprese e i privati, devono da subito mettersi a lavoro per recuperare il terreno perduto.”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento