Forconi tornano in strada, lunedì protesta ai traghetti di Messina

Lo ha detto il leader dei Forconi, Mariano Ferro, annunciando il "ritorno in strada" del movimento che domani protesterà, a partire dalle 7, agli imbarcaderi della Caronte a Messina

"Sarà il preludio di un 'Vaffa Day' dedicato alle associazioni di categoria a cominciare dalla Coldiretti per finire alla triplice e continueremo poi nei giorni a venire, a oltranza, sui traghetti nell'attesa di segnali di fumo. Se siamo arrivati all'auto difesa è colpa delle organizzazioni sindacali oltre che di politiche sbagliate o inesistenti. O Renzi & company difendono quel poco che e' rimasto del tessuto economico Italiano o in autunno, per quanto ci riguarda, non abbiamo altra strada che prepararci a vendere cara la nostra pelle". Lo ha detto il leader dei Forconi, Mariano Ferro, annunciando il 'ritorno in strada' del movimento che domani prossimo protesterà, a partire dalle 7, agli imbarcaderi della Caronte a Messina.

"Occuparsi di riforme in piena estate, abbandonando al suo destino l'economia - ha aggiunto Ferro- e' una operazione politica inaccettabile per qualsiasi impresa alla quale rimane ancora il coraggio di non espatriare. Ogni parola, ogni insulto per definire il mondo sindacale italiano sarebbe inchiostro o fiato sprecato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento