Forestale, i sindacati: "Avviare subito le attività anti incendio"

L'appello di Fai-Flai-Uila Sicilia al governo regionale per far partire i controlli in vista della stagione estiva

“È doveroso porre attenzione sull’urgenza dell’inizio delle attività antincendio del Corpo Forestale entro il 15 giugno, nel rispetto delle norme e a tutela del territorio siciliano”. Lo scrivono i segretari generali di Fai Cisl-Flai Cgil-Uila Uil Sicilia Pierluigi Manca, Tonino Russo e Nino Marino in una nota nella quale sollecitano “un incontro urgente” con l’assessore regionale all’Ambiente, Totò Cordaro, il dirigente regionale del Corpo Forestale, Calogero Foti, e i dirigenti territoriali del Corpo Forestale.

Gli esponenti sindacali, dopo avere ricordato la legge regionale 16 del ’96, sottolineano: “La normativa prevede che gli operai addetti alle attività antincendio vengano assunti con avviamenti programmati dal 15 maggio e da 15 giugno di ciascun anno. Gli incendi, che in queste settimane stanno continuando a devastare la Sicilia, non sono una novità. Sarebbero del tutto ingiustificati, quindi, ulteriori ritardi attribuibili a disfunzioni organizzative e burocratiche”. Pierluigi Manca, Tonino Russo e Nino Marino concludono: “Fai-Flai-Uila Sicilia auspicano che prevarrà l’efficienza e la ragionevolezza in termini organizzativi e funzionali. Ciò anche al fine di evitare per dirigenti e funzionari preposti l’assunzione di responsabilità, non solo morali, nella malaugurata ipotesi di indecorosi rallentamenti nell’avvio del servizio di antincendio boschivo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento