menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frodi in commercio e rispetto delle restrizioni: i controlli delle fiamme gialle

Nel corso della settimana sono stati sanzionati 59 cittadini e 6 commercianti: uno di loro è stato denunciato per aver messo in vendita 161 flaconi di igienizzante non certificato

Proseguono i controlli dellla guardia di finanza etnea per verificare l’effettivo adempimento alle stringenti norme a tutela della salute pubblica emanate da governo nazionale e regionale. Nel corso di questa settimana sono state controllate 774 persone e 496 esercizi commerciali, constatando l’inosservanza degli obblighi di contenimento dell’epidemia di Coronavirus da parte di 59 cittadini e 6 commercianti. Un commerciante è stato denunciato per frode in commercio con il sequestro di 161 flaconi di igienizzante.

I 419 Finanzieri impegnati negli specifici servizi hanno verificato che i cittadini trovati fuori dalle proprie abitazioni avessero comprovate esigenze e motivi urgenti per farlo, e che gli esercizi commerciali aperti al pubblico fossero tra le categorie autorizzate. In 65 casi i militari hanno contestato la violazione delle norme in vigore. Nel corso della settimana, l’attenzione dellefFiamme gialle si è maggiormente concentrata nel contrasto alle frodi in commercio e quindi nella verifica che i prodotti in vendita da grossisti e commercianti al dettaglio fossero conformi alle norme e non potenzialmente rischiosi per la salute dei cittadini. Nel ricordare l’importante servizio condotto a difesa dei consumatori, ieri la tenenza di Acireale ha denunciato un commerciante di Trecastagni e sequestrato 161 flaconi di igienizzante venduto quale disinfettante e biocida, pur non avendo ottenuto la relativa certificazione dalle competenti autorità di controllo. L'autorizzazione - spiegano i finanzieri - non è una mera formalità burocratica, ma un fondamentale presupposto di garanzia delle qualità del prodotto stesso, a vantaggio sia dell’acquisto responsabile da parte dei consumatori, sia della imprescindibile salvaguardia della salute pubblica.

Nel corso delle festività pasquali, la guardia di finanza parteciperà fattivamente all’intensificazione dei servizi di controllo coordinati dalla Questura di Catania, raddoppiando il numero di propri militari presenti sul territorio ed incrementando sensibilmente il numero dei sorvoli degli elicotteri e delle crociere del naviglio del Corpo.PHOTO-2020-04-10-09-53-09 con logo-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Ingrassare: i periodi nei quali lo si fa 'naturalmente'

Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento