Fugge dal pronto soccorso per tentare il suicidio: salvato dai carabinieri

Scattato l’allarme al 112 è stato rintracciato pochi minuti dopo al viale Europa dall’equipaggio di una “gazzella” del nucleo radiomobile della compagnia

Ieri notte un 26enne di Piedimonte Etneo si era allontanato dal pronto soccorso dell’Ospedale di Caltagirone dov’era stato ricoverato dai familiari per delle crisi nervose. Scattato l’allarme al 112 è stato rintracciato pochi minuti dopo al viale Europa dall’equipaggio di una “gazzella” del nucleo radiomobile della compagnia.

Il poveretto, in preda allo sconforto, aveva già scavalcato una ringhiera e, dopo essersi annodato al collo una manichetta antincendio, minacciava di lasciarsi cadere da un’altezza di circa 10 metri.

Grazie alla paziente opera di persuasione dei due carabinieri, assistiti anche da un familiare che nel frattempo era giunto sul posto, i militari sono riusciti a soccorrerlo e consegnarlo al personale del 118 che si è così occupato del trasporto nell’ospedale calatino dov’è stato ricoverato nel reparto di psichiatria per uno “stato di agitazione, con tentativo autolesivo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento