Fuggono alla vista degli agenti, arrestati per resistenza e minacce

Uno degli arrestati si trovava ai domiciliari. Hanno tentato la pericolosa fuga tra le vie del centro

Nelle prime ore del mattino di lunedì sono stati arrestati Valentino Platania, catanese di 36 anni, e Giuseppe Patané, catanese, di 23 anni, per i reati, rispettivamente, di evasione e resistenza a pubblico ufficiale, e resistenza e minacce.


Gli agenti, durante il normale servizio di controllo del territorio, poco dopo la mezzanotte, li avevano notati in un'auto in via Di Prima e alla vista dei poliziotti avevano accelerato bruscamente la marcia, al fine di far perdere le proprie tracce.

Dopo un pericoloso inseguimento tra le vie del centro il guidatore è poi fuggito a piedi dileguandosi mentre il passeggero, invece, è stato immediatamente bloccato e identificato. Dovrà rispondere di evasione dai domiciliari e di resistenza. L'altro "complice" è stato rintracciato in casa e dopo essere stato portato in questura ha inveito contro gli agenti e per questo motivo dovrà rispondere anche del reato di minaccia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento