Duomo, mercoledì alle 11 i funerali dell'attrice Mariella Lo Giudice

I funerali saranno celebrati domani, mercoledì 3 agosto, alle 11 nella Cattedrale. Il Teatro Stabile, in segno di lutto, rinvia "Pathos. La tragedia delle Troiane"

Mariella Lo Giudice insieme con Carmen Consoli

Una grande perdita per il teatro siciliano e nazionale. Tanti i messaggi di cordoglio per la morte di Mariella Lo Giudice. I funerali saranno celebrati domani, mercoledì 3 agosto, alle 11 nella Cattedrale di Catania.

Il Teatro Stabile ha deciso, in segno di lutto, di rinviare a data da destinarsi la rappresentazione, nel Teatro Greco Romano di Catania, di "Pathos. La tragedia delle Troiane", lo spettacolo di Micha van Hoecke che avrebbe dovuto avere come protagonista l'attrice catanese al fianco di Lindsay Kemp.

Ripercorrendo la carriera di Mariella Lo Giudice, ha cominciato all’età di dieci anni al Teatro Stabile di Catania, seguita da maestri quali Turi Ferro, Ida Carrara, Umberto Spadaro, Ave Ninchi. Negli annisuccessivi, ha interpretato ruoli sempre più impegnativi fino a incontrare Franco Enriquez che l'ha diretta in “Isabella comica gelosa” di Ruzante e “I vicerè” di De Roberto. Ha recitato in “Il villaggio Stephanchicovo” di Dostoevskij per la regia di Fenoglio e in “La scuola delle mogli” di Molière regia di Quaglio.

Diretta da Lamberto Puggelli in “Casa La Gloria” di Di Grado, “Cavalleria rusticana” di Verga, “Il giardino dei ciliegi” di Cecov e in “Corruzione a palazzo di giustizia” di Betti. È tra gli interpreti de “La lupa” di Verga regia di Pino Micol; “Zaira” diretta da Giancarlo Sbragia; “L’uomo, la bestia e la virtù” di Pirandello regia di Andrea Camilleri; "Stelle del firmamento di Puig" regia di Sandro Sequi; "Sole di Manfridi" regia di Walter Manfrè. L’incontro con Armando Pugliese ne “Il segno verde” di Rosso di san Secondo è determinante nella sua crescita professionale, confermandolo ne “La pelle” di Malaparte, “Le città del mondo” di Vittorini, Goldoni e le sue sedici commedie nuove di Ferrari. Recita in “Il birraio di Preston” di Camilleri per la regia di Giuseppe Di Pasquale, in “Retablo” di Consolo e in “Medea in diretta” di Albini per la regia di Daniela Ardini.

E ancora, “Molto rumore per nulla” di Shakespeare diretto da Guglielmo Ferro e “Kirie” di Chiti, regia di Federico Magnano. Nella presente stagione è con il Teatro Stabile di Catania in “Il Maestro e Marta” di Filippo Arriva regia di Walter Pagliaro e “La lunga vita di Marianna Ucrìa” di Dacia Maraini regia di Lamberto Puggelli.

Molto intensa la sua attività televisiva. Ha recitato in Nuovo cinema Paradiso di Tornatore,  Zuppa di pesce di Infascelli, La Matassa di Ficarra e Picone.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento