menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Funerali in forma privata per Eugenio Ruscica: Giarrusso minacciato su Facebook

"C'è un'area intera che ritiene di essere al di sopra della legge, questo è inaccettabile. Tutti i cittadini ne pagano il conto. Noi viviamo in mezzo a questa gente che non teme le conseguenze", dichiara Giarrusso a CataniaToday

"C'è un'area intera che ritiene di essere al di sopra della legge, questo è inaccettabile. Tutti i cittadini ne pagano il conto. Noi viviamo in mezzo a questa gente che non teme le conseguenze". E' quanto dichiara il senatore M5S Mario Michele Giarrusso, componente della Commissione parlamentare Antimafia, in merito alle minacce ricevute dopo i funerali, in forma privata, di Eugenio Ruscica il ragazzo di 16 anni, figlio di un pregiudicato, morto tragicamente venerdì sera a Catania.

Da quanto appreso e raccontato da Giarrusso in Senato, i negozi di un intero quartiere di Catania sono stati costretti a chiudere le saracinesche tutto il giorno in segno di lutto, in concomitanza dei funerali del ragazzo. I funerali sono stati poi celebrati in forma privata dopo la disposizione della Questura di Catania per motivi di ordine pubblico.

Schermata 2016-11-07 alle 11.01.54-2Le minacce sono state rese pubbliche dallo stesso senatore Giarrusso pubblicando gli screenshoot su Facebook.

“Sono fatti gravi e inquietanti – commenta il senatore pentastellato a CataniaToday - per la naturalezza con cui vengono fatte queste minacce, a prescindere da chi le fa, a uno che ricopre un ufficio particolare come quello di componente della commissione antimafia. Il fatto che qualcuno possa pensare di minacciare così è un fatto che denota un forte imbarbarimento della vita di questa città".

Ma Giarrusso va oltre le minacce e traccia uno spaccato della città di Catania: “Questo senso di impunità arriva da circostanze individuabili. C'è lassismo su questi temi, abbiamo chiesto in commissione, ci sono pesanti infiltrazioni. C'è una responsabilità istituzionale. Le forze dell'ordine fanno il possibile con i pochi mezzi che la politica toglie loro giorno dopo giorno. Qualcuno pensa che la mafia comandi a Catania e che possa fare quello che vuole, ma noi non ci fermeremo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

social

Forno a microonde: quali cibi non cucinare al suo interno

Alimentazione

Aglio: tipologie, proprietà e benefici

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento