Catania Bene Comune chiede di sospendere i botti per Sant'Agata

Catania Bene Comune torna alla carica e tuona contro l'amministrazione Bianco per aver autorizzato con una nuova delibera lo sparo di fuochi d'artificio in occasione delle festività agatine presso la villa Pacini da parte della Vaccalluzzo Events

Catania Bene Comune torna alla carica e tuona contro l'amministrazione Bianco per aver autorizzato con una nuova delibera lo sparo di fuochi d'artificio in occasione delle festività agatine presso la villa Pacini da parte della Vaccalluzzo Events. Una tradizione che si rinnova nel segno della continuità, ma il gruppo di sinistra aveva sperato in un cambiamento di indirizzo dopo l'ordinanza anti-botti varata a Capodanno.

L'ordinanza di dicembre, valida fino al 7 gennaio, motivava il divieto in quanto “tale pratica, anche a causa del volume di forza esplodente che viene liberata dalla contemporaneità degli scoppi, rischia di procurare danni o lesioni alle persone, anche gravi e gravissimi, provocati dall'uso improprio o dal malfunzionamento di detti ordigni, oltre ad effetti traumatici agli animali d'affezione, a causa del panico da rumore e da questi alle persone che li circondano-”

"Ma il Comune di Catania- si legge nella nota diffusa - a nemmeno 24 ore dalla scadenza dell'ordinanza, decide di autorizzare lo sparo di fuochi d'artificio per tutte le domeniche di gennaio da villa Pacini dalle ore 11,30 alle ore 12,30 circa, in occasione dei festeggiamenti in onore di Sant'Agata. Un'autorizzazione incomprensibile non solo perché annulla qualsiasi effetto positivo dell'Ordinanza, non solo rende ipocrita e priva di credibilità l'Istituzione comunale ma anche perché autorizza lo sparo dei botti in pieno giorno, in momenti delle celebrazioni agatine non certo famosi per l'accensione di fuochi d'artificio. Chiediamo all'amministrazione di revocare immediatamente tale autorizzazione, di rendere immediatamente pubblici i costi dei fuochi d'artificio previsti per le festività agatine e di impegnarsi, per i momenti della festa di Sant'Agata tradizionalmente noti per i fuochi d'artificio, a realizzare spettacoli pirotecnici senza botti, come avviene in tante altre città, in modo da ridurre enormemente gli effetti nocivi e i pericoli"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento