Sequestro di botti per Sant'Agata, il Comitato dei festeggiamenti: "Non ci riguarda"

Lo afferma Riccardo Tomasello, presidente del comitato dei festeggiamenti

Dopo il sequestro di fuochi d'artificio destinati alle festività agatine, il Comune di Catania ribadische che gli spettacoli organizzati dall'amministrazione sono in regola con le normative vigenti. “Plaudendo al lavoro encomiabile portato avanti dalle forze dell’ordine e nello specifico dalla polizia di Stato, che ha portato al sequestro di circa 460 chili di fuochi d’artificio utilizzati per spettacoli pirotecnici in piazza dei Martiri e a Villa Pacini, si specifica di non aver organizzato nessuno di entrambi gli spettacoli né incaricato alcuna ditta allo scopo”. Lo afferma Riccardo Tomasello, presidente del comitato dei festeggiamenti.

“Si coglie l’occasione per ribadire che gli spettacoli pirotecnici di competenza del Comitato sono esclusivamente i seguenti: 2 febbraio in Villa Pacini,  3 febbraio in Piazza Duomo, 4 febbraio ancora Villa Pacini con Molo di Levante, Piazza Carlo Alberto, Piazza Palestro, Villa Pacini,·5 febbraio in Villa Pacini e Piazza Borgo, 12 febbraio – Villa Pacini. Il resto degli spettacoli pirotecnici - conclude Tomasello- non è di competenza del comitato per le festività agatine”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento