Cronaca

Controlli sui botti estesi anche alle aziende: quattro su cinque non in regola

Nella maggior parte delle aziende ispezionate dalla polizia, sono state riscontrate irregolarità di rilevanza penale

Allo scopo di verificare la legittimità della produzione e della distribuzione dei fuochi d’artificio, i controlli di polizia sono stati estesi anche alle aziende specializzate in prodotti pirotecnici, situate nel comprensorio della provincia di Catania. Le operazioni di accertamento si sono sviluppate ad ampio raggio e hanno riguardato depositi e opifici siti nei comuni di Mineo, Acireale e Belpasso, con esiti a dir poco eclatanti: in quattro aziende su cinque, infatti, sono state riscontrate irregolarità di rilevanza penale, tra le quali la mancata osservanza delle prescrizioni previste dalla licenza. In due occasioni è stato anche rinvenuto materiale esplodente abusivamente detenuto. In totale, sono 1.858 i kilogrammi di botti sottoposti a sequestro e quattro sono state le persone denunciate all’autorità giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli sui botti estesi anche alle aziende: quattro su cinque non in regola

CataniaToday è in caricamento